Pasqua

PasquAIAS è l’occasione per trascorrere alcuni giorni in compagnia, per divertirsi e partecipare ad attività diverse dalla routine

Destinazione: Lago di Garda – Lazise

Periodo: dal 25 al 28 marzo 2016

Partecipanti: 14 ragazzi + 7 operatori

Obbiettivi:

  • festeggiare in compagnia di un gruppo di amici le festività di Pasqua
  • sperimentarsi lontano da casa, sviluppando una maggiore autonomia e avendo la possibilità di creare opportunità diverse di socializzazione
  • scoprire nuovi luoghi
  • un soggiorno all’insegna del divertimento, alla scoperta dei parchi divertimento nei pressi del Lago di Garda

 

 

Racconti – Soggiorno di Pasqua nel 2014

Dal 17 al 22 aprile 2014 si è svolto il tradizionale soggiorno di Pasqua per i ragazzi dell’AIAS di Bolzano e un gruppo di giovani volontari.

La vacanza si è svolta a Garda, bellissima località che si affaccia sull’omonimo lago. Il primo giorno, ancora prima di arrivare a destinazione, abbiamo fatto tappa ai famosi giardini Sigurtà, nel veronese. Abbiamo approfittato del tiepido clima primaverile per passeggiare tra i fiori, per visitare tutto il parco a bordo di un trenino e per scattare le immancabili foto ricordo.

Nei giorni successivi i ragazzi hanno avuto l’occasione di visitare il parco dei divertimenti “Movieland” e l’acquario “Sealife”, dove abbiamo potuto ammirare bellissimi pesci e scoprire notizie interessanti sulla vita sottomarina.

Nei momenti più piovosi ci siamo dedicati allo shopping in un centro commerciale e alle partite a bowling, attività che riscuote sempre grande successo e che riserva spesso delle performance memorabili.

Nel giorno di Pasqua il bel tempo è stato dalla nostra parte, così ne abbiamo approfittato per passeggiare lungo il lago e per le stradine del paese. Il pranzo, abbondante e molto gradito, è avvenuto in un ristorante a pochi metri dal lago.

Trascorrere momenti di svago e divertimento è un’occasione preziosa per i ragazzi dell’AIAS e per i volontari, che partecipano con entusiasmo a queste iniziative. Lo spirito che si percepisce nel gruppo è ormai quello di appartenere ad una “grande famiglia”, e di questo ci si rende conto fin dai primi momenti. Ecco perché, appena si torna da esperienze di questo tipo, si ha già un po’ di nostalgia e si spera sempre di poter partecipare al soggiorno successivo.

Pasqua 2014 di Ilaria Toldo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi